8 Maggio 2020

Situazione Borsa 8 maggio 20 Petrolio Mib SP500 Nasdaq ENEL UCG ISP (pubblicato alle ore 07:56)

Translate this page

corso di trading online

Piazza Affari non è riuscita ad eguagliare la performance delle altre Borse perché il rischio sul debito mette sotto pressione le banche e frena la Borsa di Milano. Attesa per l’ultimo giudizio di rating che potrebbe mettere ulteriore pressione allo spread e all’acquisto dei titoli di stato italiani. Comunque la BCE ha affermato “è più che mai determinata” nel portare avanti le azioni a sostegno dell’economia.

Il petrolio Brent è in rialzo del 4% a 30,7 dollari il barile. Bloomberg riporta che l’Arabia Saudita ha iniziato ad aumentare i prezzi del petrolio. Le scorte USA son piu basse del previsto e la riapertura delle attività in varie parti del mondo fanno ben sperare per una ripresa dei consumi.

Unicredit si trova di nuovo sul suo supporto fondamentale ed in posizione molto critica . Una eventuale rottura del supporto aprirebbe un baratro.

ENEL conferma i dati della sua trimestrale e si imposta benino nel suo trend rialzista di recupero (con qualche incertezza ancora).

Eni e Saipem beneficiano dell’incremento dei prezzi del petrolio e mantengono il loro timido trend positivo.

FCA si trova sulla parte bassa del suo trend ascendente e mostra un po di incertezza.

Wall street cresce nonostante continui a crescere a dismisura il numero delle persone che perdono lavoro. La scorsa settimana le nuove richieste di sussidio di disoccupazione sono state 3,17 milioni, 170.000 più delle aspettaive del consensus, in calo da 3,8 milioni della settimana precedente. Le richieste continua, salgono a oltre 22 milioni, da 18 milioni, le aspettative erano 19,8 milioni. Nelle ultime sette settimane, 33,5 milioni di persone hanno perso il lavoro ed hanno chiesto il sussidio. Numeri catastrofici ed impensabili fino a qualche mese fa, quando tutto andava a gonfie vele.

SP500 e NASDAQ in crescita dell’1,4% . I principali titoli del NAsdaq tirano la volata con Google a +1,77% – Apple +1,03% – Amazon +0,7% – Microsoft +0,58 – Facebook +1,34%

Oggi previsti diversi indicatori importanti americani intorno alle 14:30 e l’ultimo giudizio di rating per l’Italia. Spread sempre alto.

il Dow Jones Asia Pacific, sale dell’1,7%.  Il Nikkei di Tokyo guadagna il 2%, l’Hang Seng di Hong Kong l’1% e lo Shanghai Composite lo 0,9%.

I segnali di trading online e le analisi pubblicate sono mie riflessioni personali che non costituiscono in alcun modo una sollecitazione al pubblico risparmio. L’analisi di cui sopra non costituisce consulenza personalizzata ne in altra forma, e chi scrive non conosce le caratteristiche personali di nessuno dei lettori, in specie flussi reddituali, capacità a sostenere perdite, consistenza patrimoniale. E’ possibile che chi scrive sia direttamente interessato in qualità di risparmiatore privato all’andamento dei valori mobiliari trattati in questo sito e svolga attività di trading in proprio sugli stessi strumenti citati. Le mie analisi non possono essere utilizzate in alcun modo per agire sui mercati finanziari, chi decide di farlo se ne assume la piena responsabilità ed opera a proprio rischio e pericolo. Inoltre si sconsiglia di aprire posizioni di qualsiasi genere se non si è perfettamente a conoscenza delle dinamiche di mercato e dei notevoli rischi che si corrono operando.

Questo sito usa Akismet per ridurre lo spam. Scopri come i tuoi dati vengono elaborati.