5 Maggio 2022

Euforia Irrazionale (pubblicato alle ore 09:53)


Translate this page

Euforia irrazionale è il titolo di un importante libro di Robert J. Shiller – professore di Economia all’università di Yale.

 

Il libro è uscito nel 2000, ma è attualissimo. E può aiutare a capire il delirio del momento che stiamo vivendo. Un piccolo investimento per capire le implicazioni della finanza comportamentale sul mercato azionario.

<

Un breve estratto

“I titoli rispecchiano la costante attenzione dei mezzi di comunicazione verso pseudo-notizie sensazionalistiche e verso le opinioni delle celebrità circa il livello dei corsi dei mercati. Spinti come sono dalla competizione per l’accaparramento di lettori, ascoltatori e spettatori, i mezzi di comunicazione tendono ad essere superficiali e quindi a incoraggiare idee sbagliate circa il mercato. Dai loro resoconti emerge una sorta di buon senso convenzionale che sottolinea l’apparente durabilità dei titoli. E il pubblico ha imparato ad accettare questo buon senso convenzionale che, dal mio punto di vista, è solo superficiale. Per essere corretto nei confronti dei professionisti di Wall Street, il cui punto di vista compare nei mass media, dobbiamo dire che è difficile per loro correggere tale approccio poi ché sono condizionati dalla pubblicità e dal compenso che viene loro offerto. Per mettere un po’ d’ordine in queste cose, sarebbe necessario scrivere libri: eccone uno.

Molti investitori individuali ritengono che gli investitori istituzionali dominano il mercato perché hanno modelli sofisticati per la comprensione dei corsi, ovvero possiedono una conoscenza superiore. Non sanno che gli investitori istituzionali posseggono ben pochi indizi circa i prezzi dei mercati azionari. In altri termini, il livello delle quotazioni, in una certa misura, è il prodotto di una profezia auto-realizzantesi, basata su idee vaghe ma sostenute da uno spaccato trasversale di investitori grandi e piccoli, e consolidata dai mezzi di comunicazione che si accontenta no spesso di convalidare tale conoscenza convenzionale indotta dagli stessi investitori.”

La FED rialza i tassi di 50 punti base  e promette di farlo altre 4 volte con una manovra restrittiva che non si vedeva da 22 anni e gli indici festeggiano, solo perchè si parlava di una stretta peggiore.  Nessuno ha considerato i reali effetti che questo avrà sull’economia.

I segnali e i grafici presenti su questo sito sono elaborati su dati TradingView

Vuoi restare sempre aggiornato e leggere subito i nostri articoli ?

Iscriviti ! Dopo aver cliccato su "Submit" verifica sempre  - anche nella casella SPAM - la ricezione della conferma all'iscrizione e le future newsletter

I segnali di trading online e le analisi pubblicate sono riflessioni personali che non costituiscono in alcun modo una sollecitazione al pubblico risparmio. Le analisi su questo sito non costituiscono consulenza personalizzata ne in altra forma - Leggi il disclaimer / The trading signals and analysis published on this blog and in the videos, are personal ideas that do not constitute in any way a solicitation to invest. The analysis on this site does not constitute personalized advice - Please read the disclaimer

Partecipa alla discussione

Questo sito usa Akismet per ridurre lo spam. Scopri come i tuoi dati vengono elaborati.